Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 DUETTO CLUB
 ::=> SONDAGGI
 Da che parte state: STORICHE O MODERNE??
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 2

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1066 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 13:47:21  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La diatriba storiche-moderne è un argomento ricorrente (se c'è già una discussione chiedo ai moderatori per cortesia di unirla) ma oggi mi sembra molto attuale visto che le Case fanno molto leva sull'heritage di Marca. Mi piacerebbe sentire un po' di campane anche se noi appassionati in effetti... siamo molto di parte. Inizio io:

Fin da bambino ero appassionato di automobili, leggevo libri ed enciclopedie e conoscevo tante automobili sia sulla carta che dal vivo. Crescendo mi è nata la passione delle storiche, frequentando l'ambiente grazie ad un amico di famiglia. Ovviamente ero sempre appassionato di auto (e lavoravo pure nel settore), quindi di quelle allora contemporanee cioè "moderne".

Subito dopo la laurea, tanto per dire, ho fatto carte false per lavorare in un concessionario di auto tedesche di cui conoscevo ogni dettaglio... Ciò che mi ha sempre entusiasmato era proprio la PERSONALITA' di ciascun modello, di ciascuna marca, ognuna con la propria identità. Chi sportiva, chi di lusso, chi innovativa, chi classica.

Oggi questa personalità è sparita, immolata in nome di non ben definiti "bisogni" tra i quali la demenziale necessità di essere collegati ad internet a tutti i costi, anche se sotto il gnau c'è uno spernacchiante tre cilindri pagato 50 mila euro.

I progettisti gongolano: troppo bello togliersi il pensiero e progettare auto tutte uguali e poco costose DA PRODURRE. Un bel cruscotto lavorato, pieno di comandi ben fatti da azionare senza guardarli affidandosi al tatto, materiali di prim'ordine, sapienti lavorazioni? Ma vààà, un bel touch da 5 dollari e chiuso il cinema. Poi glielo vendi a 2.000 euro, tanto lo scemo non sa nemmeno dove ha la trazione.

Pur continuando a stravedere per le auto dell'epoca d'oro (1950-1970) penso, senza tanti giri di parole, che le vere automobili siano finite negli anni 2000.

Prima dell'incubo del (finto) antinquinamento, prima dell'orrore della connessione perpetua.

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)

Fabryvet
Utente Medio


Toscana

498 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 17:22:40  Mostra Profilo Invia a Fabryvet un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Be', il voto è come hai detto scontato: STORICHE!
La motivazione è pressappoco quella che hai dettagliatamente descritto e credo che a questa legge della auto post 2000 sfuggano soltanto alcune "Instant Classic" come Mini, Barchetta, Fiat Coupé, Alfa Romeo GTV 916, New Beetle ecc. Vetture di nicchia con numeri di vendite che un domani potranno giustificare un certo valore affettivo e collezionistico. Il mondo delle berline invece è decisamente svantaggiato da questa "omologazione" a tutti i costi a quello che cerca la massa (la situazione più lampante è quella dei SUV dei quali mi sento di poter dire che nessuno sopravviverà alla storicità...). E' anche vero che mai avrei pensato a una Fiat Uno d'epoca o di trovarmi apripista ad una gara di regolarità una Fiat Duna pertanto vale anche la regola del mai dire mai e anche ancorarsi al luogo comune "auto come una volta non ne fanno più" rischia di diventare un tormentone senza fondamento come "si stava meglio quando si stava peggio" .
Quello che cambierà sarà sicuramente il concetto di storicità: trovare un'auto con autoradio originale autoreverse avrà per i giovani di oggi lo stesso fascino di una radio a valvole o di uno stereo 8 per molti di noi. La parte del longevo e innovativo bialbero sarà soppiantata dall'altrettanto innovativo e longevo motore Fire del gruppo Fiat e così via... E' del resto innegabile che anche nell'ambito delle storiche è necessario fare i necessari distinguo per cui il concetto di storica anteguerra è decisamente diverso da quello di un'auto anni 90 e tra noi possessori di Duetto è ben nota la differenza che passa tra un osso di seppia e un IV serie pur avendo mantenuto gran parte della componentistica...
Per concludere vi dico che mi terrò ben strette il mio coda tronca del 1973 e la Lancia Appia del 1962 che mi sto scrupolosamente restaurando ma non vi nascondo che sto curando in maniera conservativa il mio New Beetle Cabrio del 2006 che sono speranzoso possa superare indenne la soglia dei 20 anni e proiettarsi verso una gloriosa vita da storica.
Ai posteri l'ardua sentenza
Torna all'inizio della Pagina

johnpollame
Utente Medio



Veneto

249 Messaggi

Inserito il - 23/08/2016 : 22:15:33  Mostra Profilo Invia a johnpollame un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Altrove, parlando in generale della "sportività" sempre più solo numerica delle vetture d'oggidì
ebbi a scriver:


"Vetture d'adesso s'appesantiscono d'ammennicoli che le rendon goffe,
lo stil teutonico imperante porta man mano tutti a seguir l'esempio, a ricercarne glorie supposte.
Pur quel che furon purosangue appannano ora il blasone con vezzi da signorine,ch'a correr per correr ormai non si può più.

E col coupè pur la nonna deve poter andar dal verziere, dice il markettaro.

L 'imbottitura attutisce i contatti col terreno, la plumbea corazza foderata è guscio a calmar inconscie paure d'occupante,
ma di riflesso è come sfera pedestre di galeotto.

Del gusto di guidare antico sol la suggestione or rimane, e a carissimo prezzo vien venduta.

Potenze, coppie, zeriacento son sol numeri a blandir la massa,
che mai su strada si vedranno e che mai in pista si scioglieranno.
Ad Ascot non si corre col calesse...

Or che l'ovatta circonda e ottunde,
solo velocità che insultino il buon senso riescono a solleticare il brivido,
tutto è mediato, meditato, lento e silenzioso, dove prima a centall'ora il cuor già batteva.

Eppur la traiettoria ora è rasoiata, multipla di gravità la centrifuga,
solo che v'è costante sordina.

Disarmante il confronto con le auto che furono,
leggere, con sol domopaico foglio di lamiera a separar volante da asfalto, molle e balestre scodinzolanti ,brividi a scorrere,
carburatori a sputacchiar rabbiosi benzina a vanvera, a far vibrar velenosi scappamenti gracchianti.

Pochissimi s'ostinano a far vetture da guidar col cuore al giorno d'oggi:
molto più conveniente agghindar paciosa berlinotta a reginetta del nastro nurburgico,
pompandola eritropietinamente, che la tecnica d'oggi fa motori potenti un tanto all'etto.
"un'etto e mezzo, lascio?" "lasci, lasci".

Ecco: normalmente guido berlina sportivetta d' oggidì, che perfetta svolge il ruolo assegnato.
E per sorridere al volante devo poter permettermi manovre dissennate. Sol su bella strada contorta e deserta, quel poco che può capitare.

Invece quando m'incastro tra le lamiere del vecchio Pandino (l'ultimo capostipite della stirpe originale, quello con il millecento dagli incredibili cinquantacinque cavalli),
mi diverto anche a 50 all'ora. Piega come un motociclo.

Quando si comprò moderna sciccosa cittadina, ferreo m'impuntai di non rottamarlo a raccimolar incentivo:
or rimane doppione cenerentolo (sul vialetto, che più non c'è posto in rimessa), ma mi fa piacere averlo lì."

Ed oggi al posto del vecchio Pandino posso stringere tra le mani lo sterzo di un Duetto...
Le vetture moderne han ragion d'essere per coccolarci nella vita d'ogni dì, ma


"un'auto d'epoca DA UN GUSTO ALLA GUIDA INEGUAGLIABILE da qualsiasi vettura moderna che non sia una super/hyper car (e sotto certi aspetti nemmeno da queste):

la sensazione di velocità e quadruplicata dalle piccole dimensioni, dal rombo del motore, dallo sterzo non filtrato da servoassistenze, dalla leggerezza non zavorrata da ammennicoli, accessori e fonoassorbenti vari,

ci si sente alla guida di un qualcosa di assolutamente speciale.

E ci si distingue in ogni occasione dalle macchine "normali" (se parcheggio di fianco ad una 911, tutti si fermano a guardare il Duetto...)"

Socio nr. 931, Bialbero-propulso e Busso-avantratto.
Torna all'inizio della Pagina

Mauro.m
Utente Master


Lazio

5552 Messaggi

Inserito il - 23/10/2017 : 09:28:31  Mostra Profilo Invia a Mauro.m un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E ci si distingue in ogni occasione dalle macchine "normali" (se parcheggio di fianco ad una 911, tutti si fermano a guardare il Duetto...)"
[/quote]

AHAHAHAHAHAHAH

Duetto 1600 1967 America
Porsche Carrera Targa 3,2 1984
GTV 1974
Duetto IV serie
Jungla 600
Torna all'inizio della Pagina

cfransv
Utente Master


Lazio

4675 Messaggi

Inserito il - 23/10/2017 : 09:45:55  Mostra Profilo Invia a cfransv un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da johnpollame

Altrove, parlando in generale della "sportività" sempre più solo numerica delle vetture d'oggidì
ebbi a scriver:

......................................
E ci si distingue in ogni occasione dalle macchine "normali" (se parcheggio di fianco ad una 911, tutti si fermano a guardare il Duetto...)"



Ccondivido se il 911 è un targa ..se è un coupè avrei qualche dubbio

SOCIO N. 800
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4118 Messaggi

Inserito il - 23/10/2017 : 12:00:07  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
hanno ucciso pure il fascino dei sei cilindri con le nuove geometrie di scoppio...
che tristezza

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it
Torna all'inizio della Pagina

pugnali53
Nuovo Utente


Veneto

16 Messaggi

Inserito il - 02/12/2017 : 10:58:30  Mostra Profilo Invia a pugnali53 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Le moderne non le guardo neanche più, hò diverse storiche che mi soddifano ognuna a modo suo alla guida, sarà perchè a 64 anni si guarda al passato l'auto più moderna che hò è del 2006, corvette c6 z06 ho speso un sacco di tempo a disinibire la montagna di funzioni elettroniche che niente servono alla guida, vabbè e fatta x gli americani e questo è tutto dire, ma la semplicità delle alfa, hò una gtv 2000 del 72 che mi soddisfa in pieno, una alfetta gtv 2000 2° serie dell'80 entrambe rosso 501 che mi fà ricordare le 2 alfette berlina che hò avuto in passato una 1800 primissima serie del 73 e una 2000 del 1980, molto meglio il 1800, e una giulia, per la verità 2 ma 1 non la considero perchè è una normalissima 1300 del 76 che venderò, quella che invece considero è una 1300 a cui sto montando il motore twin spark di una 164 spero che mi faccia ricordare i bei tempi passati quando avevo una giulia super 1600 serpentone anni 70 abbondantemente preparata con cui hò percorso quasi 400k km in poco più di 10 anni, la giulia non la dimenticherò mai, è rimasta nel mio cuore, gli elettrodomestici moderni non li considero proprio x mè è già supermoderna l'auto che adopero tutti i giorni, una bmw e 39 525 tds berlina del 96.

pugnali53
Torna all'inizio della Pagina

alfa4ever
Nuovo Utente


Campania

1 Messaggi

Inserito il - 22/01/2018 : 12:59:53  Mostra Profilo Invia a alfa4ever un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io sono un nostalgico, quindi auto storiche. Si creava un legame diverso con l'auto, ora sono tutte con ste centraline elettriche, pulsanti vari ecc...non senti più quel feeling che ti dava la macchina "analogica" , quella che quasi ti ascoltava se non voleva partire ahahhaha
Torna all'inizio della Pagina

Bracco
Utente Master


Marche

2061 Messaggi

Inserito il - 22/01/2018 : 22:40:09  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Bracco Invia a Bracco un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Storiche tutta la vita, ma la moderna giusta esiste ancora, ed ha lo stesso marchio del Duetto.....


Bracco - SOCIO D.C.I. nr° 824
--------------------------
GT 1300 Junior Blu Olandese 1974
Alfetta 2.0L Grigio chiaro metallizato 1980
Spider 1.6 Nero Base 817 1991
156 2.0 JTS Nero Fuoco 2003
147 1.9 JTD Grigio 2004

Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10453 Messaggi

Inserito il - 23/01/2018 : 16:24:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Bracco

Storiche tutta la vita, ma la moderna giusta esiste ancora, ed ha lo stesso marchio del Duetto.....

Eh già ....!!!!!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

giallo prototipo
Utente Medio


Lombardia

363 Messaggi

Inserito il - 12/02/2018 : 00:18:38  Mostra Profilo Invia a giallo prototipo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://ruoteclassiche.quattroruote.it/notizie/investimenti-da-parigi-un-nuovo-fondo-per-le-classiche/

Oh, finalmente si parla chiaro: investimenti, rendite percentuali, professionisti (della finanza), e via dicendo.

Ecco, il nuovo mondo delle storiche: l'affarismo.

giallo prototipo

Modificato da - giallo prototipo in data 12/02/2018 00:19:07
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1066 Messaggi

Inserito il - 12/02/2018 : 08:19:22  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ormai... sarà la normalità. Secondo me chi oggi compra una storica lo fa senza sapere cosa effettivamente sta comprando. Non ha la minima idea di come funzioni un carburatore, di cosa siano le puntine per non dire del magnete o dei pneumatici balloon. Ergo il mercato lo faranno questi "acquisitori" per conto dei fondi, che si concentreranno su modelli "blue chips" in base all'andamento di mercato. Auto che non toccheranno mai la strada e ovviamente, solo di alto livello.

A mio avviso nel giro di 10 anni le auto d'epoca sotto i 50.000 euro spariranno dal mercato. Anche perché usarle su strada sarà sempre più difficile, ma su questo ultimo aspetto spero proprio di sbagliare.

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8409 Messaggi

Inserito il - 11/03/2018 : 20:18:23  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Belle automobili! Possono essere storiche o moderne.

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8409 Messaggi

Inserito il - 07/06/2019 : 17:57:45  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bracco alludi alla Alfa Romeo 4C?

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

faber
Duettista junior



Lazio

10801 Messaggi

Inserito il - 04/10/2019 : 12:34:17  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di faber Invia a faber un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

A casa mia neanche una moderna e vivo con gioia



Socio n. 561
Torna all'inizio della Pagina

Maurizio_QV
Utente Medio



Veneto

278 Messaggi

Inserito il - 04/10/2019 : 13:32:00  Mostra Profilo Invia a Maurizio_QV un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da faber


A casa mia neanche una moderna e vivo con gioia

In certe zone d'Italia se non hai un "moderna" ormai non ti muovi più h24 e 7 giorni su 7.

Maurizio

Modificato da - Maurizio_QV in data 04/10/2019 13:32:54
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,16 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000