Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 AREA TECNICA
 Libri, articoli, siti, curiosità
 Alfa Romeo Spider - L'histoire complète 1966-1994
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 6

ale6870
Nuovo Utente


Umbria

29 Messaggi

Inserito il - 02/07/2021 : 16:25:59  Mostra Profilo Invia a ale6870 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L'ho ordinato anche io e mi è arrivato qualche gg fa. Anche io ho diversi libri sul Duetto. Questo assieme a quello di Patrick Dasse (in tedesco e in inglese) è decisamente su un livello superiore rispetto agli altri. Belli sia lo scritto sia le foto.
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 03/07/2021 : 11:00:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per non parlare poi degli annessi con tutti i dati tecnici, i dati di produzione per anno, le ripartizioni tra serie e cilindrate, i mercati di esportazione, i disegni di Piero Stroppa che permettono di riconoscere un modello da un altro a colpo d'occhio, gli approfondimenti per i modelli americani, quelli inglesi e quelli asiatici, le (poche) serie a tiratura limitata.
Ho finito di leggerlo ieri. Posterò qualche foto per dare un'idea, ma anch'io sono del parere che sia un'opera nettamente superiore a quelle che ho in biblioteca (con questa, fanno 9 monografie).


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4729 Messaggi

Inserito il - 03/07/2021 : 11:10:11  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Enrico, svelaci qualche nota che ritieni singolare, non si finisce mai d'imparare

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 03/07/2021 : 15:09:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il libro, come scrive l'autore, il giornalista Julien Lombard, è dedicato al Maestro Aldo Brovarone, recentemente scomparso.

La prefazione è firmata dall'ingegnere Lorenzo Ramaciotti, il quale ha superviosonato le modifiche introdotte con il IV serie. Molte altre persone sono state intervistate, ad esempio coloro che hanno partecipato allo sviluppo dei diversi prototipi.

Ci sono testimonianze sulla protezione contro la ruggine, che si è nettamente migliorata a partire dalla III serie. C'è un escursus sull'iniezione SPICA, a quanto pare nettamente più affidabile delle voci diffuse. Ci sono poi le impressioni dei concessionari che la spider l'hanno venduta, sia in Francia, che in Svizzera, ma anche in Italia e negli USA.

Un'introduzione apre il volume di 258 pagine. Essa parla della tradizione dei modelli decappottabili presso la casa del Portello, dall'anteguerra al miracolo economico del dopoguerra, dalle realizzazioni in serie limitata, come la Cabriolet 6C 2500 Pinin Farina, per passare a quelle più diffuse, come la Cabriolet 1900 C Pinin Farina, senza tralasciare la Giulietta/Giulia Spider, la 2000/2600 Spider Touring o ancora la GTC.


Immagine:




Il capitolo sui prototipi parte dall'Alfa Romeo 6C 3000 CM che corse la mille miglia e che venne utilizzata per creare la Super Flow, disegnata da Aldo Brovarone. Lo stesso prototipo è poi stato modificato più volte, trasformandosi prima in Super Flow II, poi in Spider Super Sport, per finire come Coupé Super Sport Speciale, di cui c'è anche una foto di quando l'auto era regolarmente targata in Svizzera. In questi esercizi di stile trova fondamento il prototipo Giulietta SS Spider Speciale Aerodinamica del 1961, che prefigura l'Osso presentato poi nel 1966 a Ginevra, ultima auto presentata quando Pininfarina era ancora in vita (si è spento nell'aprile del 1966 a Losanna). Molto interessanti le foto che appartengono al Centro documentazione Alfa Romeo, agli archivi di Quattroruote o ancora a collezioni private.


Immagine:




In seguito vi è un capitolo dedicato ad ogni serie e al suo sviluppo. Con il capitolo consacrato all'Osso di seppia, l'autore ripercorre dapprima le vetture che discendono dalla famiglia delle Giulia, per poi entrare nel vivo del soggetto con del materiale molto interessante del Centro documentazione Alfa Romeo. Si ripercorre l'epopea dell'Osso, il concorso per trovargli un nome, la traversata dell'Atlantico per esporre l'auto a New York, come testimonial delle realizzazioni dell'industria meccanica italiana, ma ancora le impressioni della stampa specializzata al lancio del modello, con le foto in cui l'Osso era protagonista in copertina. Viene quindi dettagliato il 1600, il 1300 ed il 1750, con anche le specifiche per i paesi dove l'auto era esportata, in particolare gli USA, i successi cinematografici, le pubblicità dell'epoca sui diversi mercati.
Due pagine sono interamente dedicate a Battista Pininfarina (1893-1966), alla sua vita e al suo lavoro, mentre un'altra pagina si china sulla Socità Pompe Iniezione Cassani & Affini (SPICA) riabilitando l'affidabilità del sistema e spiegano le cause della sua cattiva reputazione. Molto interessante!


Immagine:



Immagine:




L'opera poi prosegue con il capitolo consacrato al CT, sempre con uno stile di lettura accessibile, dove il testo è accompagnato da molte foto (più di 500) e da documenti di eccellente qualità, alternando impressioni di coloro che hanno collaborato al restiling, come Aldo Brovarone, e testimonianze di coloro che l'auto l'hanno provata per la stampa del settore, e di quelli che l'auto l'hanno venduta. In questo capitolo ci si sofferma parimenti sugli studi interni della Pininfarina che porteranno al lancio dell'Areodinamica, e sui prototipi sviluppati in parallelo, soprattutto su base Alfetta. Si trova così una curiosa versione coupé del CT, di cui ignoravo completamente l'esistenza.
Approfondimenti vengono fatti sul decennio difficile, quello degli anni '70, attraversato da Alfa Romeo, e si illustra anche il contesto storico ove il destino delle spider tradizionali sembrava segnato e sacrificato sull'altare della sicurezza passiva. Si illustrano anche i problemi legati alla produzione e alla qualità del prodotto finito e, ovviamente, al nemico numero uno, ossia la ruggine.
Anche in questa sezione si trovano numerose citazioni di articoli della stampa specializzata dell'epoca, così come i dati dei rilevamenti, e ancora lo sviluppo e l'evoluzione dei modelli USA, che con il CT si distaccheranno sempre più dalla produzione destinata ai mercati europei, o ancora le peculiarità dei modelli con guida a destra e quelli fabbricati da Alfa Romeo direttamente in Sud Africa.
Non manca ovviamente il richiamo alla serie speciale Niki Lauda.


Immagine:



Immagine:



Immagine:




L'Areodinamica ha il pregio di reintrodurre una certa razionalità nella produzione Pininfarina e Alfa Romeo. Infatti, se il CT destinato agli USA ormai registrava un numero impressionante di modifiche (carrozzeria, allestimento, meccanica, ...) per rispetto ai CT venduti in Europa, con la III serie queste differenze vengono ridotte. Benchè criticata per le sue escrescenze areodinamiche, in realtà il III seria ha permesso allo Spider di sopravvivere agli anni '80, mantenendo inalterato il fascino, ma aumentando la qualità costruttiva. Record di produzione nel 1986, con ben 7'015 spider prodotti, ed interessante testimoninanza del concessionario Alfa Romeo del Massachusetts che ha venduto una Spider Graduate al senatore Ted Kennedy (il fratello più giovane del presidente Kennedy), che voleva offrirla a suo figlio Patrick per i suoi 20 anni, e di come lo stesso Ted Kennedy chiese l'anno seguente al rivenditore di reprendersi la Spider perchè da quando il figlio l'aveva non smetteva più di andarci in giro, con il risultato che i voti all'università erano in caduta libera
Anche in questo caiptolo, come d'altro canto negli altri, si accenna ai successi cinematografici dell'Aero (si parla anche di Adriano Celentano in "Segni particolari: bellissimo"), al successo internazionale, le vendite nei paesi europei, le impressioni della stampa, una carrellata di pubblicità da ogni angolo della terra, un approfondimento sul famosissimo kit di carrozzeria venduto dalla Zender e che, per certi versi, prefigura il IV serie.
Ovviamente si parla anche dell'Aero 2 e dell'introduzione dell'allestimento QV. Molte le immagini dei prospetti pubblicitari dell'epoca, delle copertine delle riviste, ed un fiume di informationi per districarsi e riconocere ogni modello e le sue peculiarità in funzione del mercato cui era destinato.


Immagine:




Il capitolo dedicato al IV serie pone l'accento sull'evoluzione non solo stilistica, ma anche meccanica, con l'introduzione generalizzata dell'iniezione (fatto salvo il motore 1600), del variatore di fase, dell'idroguida ZF, ma anche dell'airbag e del cambio automatico a tre rapporti di origine GM. Si parla anche delle due serie speciali prodotte, la Beauté, per il mercato francese, e la Commemorative Edition (in pratica le ultime 190 spider prodotte, vendute solo sul mercaro USA, con finiture dell'abitacolo in radica).
Bellissimo il testo della pubblicità di questa serie limitata: "Its legend will live forever. The chance to own one will not".
Oltre all'apprezzamento delle modifiche estetiche apportate, non mancano tuttavia le critiche verso un modello che si è col tempo troppo imborghesito (cambio automatico, aria condizionata ... mancava solo la cappotta elettrica), ha preso peso (fino a 1'220 kg ) e ha perso spunto, diventando troppo molle sugli ammortizzatori. Interessanti i resoconti dei giornalisti che hanno avuto la fortuna di provare sia l'Osso, quando uscì nel 1966, che il IV serie, uscito 24 anni dopo, e che non riescono più a trovare la stessa auto e la stessa anima.


Immagine:




Conclude l'opera di circa 260 pagine una carrellata di annessi con i disegni di Piero Stroppa, che ha lavorato anche alla Pininfarina, i quali permettono di distinguere una serie ed un modello, con il riassunto preciso delle caratteristiche estetiche e meccaniche, seguiti dalle statistiche sulla produzione della spider, per modello e per anno, sui mercati di esportazione, sulle caratteristiche tecniche per ogni modello (lo sapevate ad esempio che l'Aero è quella che misura di più in linghezza, con 427 cm, mentre la CT è la più corta, con solo 412 cm?), e via dicendo.


Immagine:



Immagine:



Immagine:




Impressioni personali? Davvero un libro notevole, ricco di informazioni, di immagini, di spunti, di testimonianze ed aneddotti, ma che si mantiene su un livello di lettura accessibile a coloro che hanno delle conoscenze di base in francese.

Solo per corrispondenza, direttamente presso l'editore:

https://www.auto-forever.com/produit/alfa-romeo-spider-1966-1994-livre/

Tiratura limitata a 1'000 esemplari. Data la qualità dell'opera, non è tuttavia esclusa in futuro una possibile traduzione in inglese. Attualmente, tuttavia, nulla di concreto.


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)

Modificato da - Spiderman in data 03/07/2021 17:03:46
Torna all'inizio della Pagina

santana
Utente Master



Lazio

5889 Messaggi

Inserito il - 04/07/2021 : 10:08:47  Mostra Profilo Invia a santana un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
davvero notevole, ci sono immagini mai viste prima! il coupè CT è bellissimo, meno la coda del prototipo modello Peugeot ..
ad ogni modo, peccato la lingua per cui aspetto almeno la versione in Inglese.



Torna all'inizio della Pagina

skipper
Utente Master


Sicilia

3850 Messaggi

Inserito il - 04/07/2021 : 11:41:24  Mostra Profilo Invia a skipper un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Molto interessante, anche il preciso sunto di Enrico, precisione elvetica

roberto socio DCI 776

Duettista dell'anno 2016
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 04/07/2021 : 11:53:20  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da santana

meno la coda del prototipo modello Peugeot ..




Osservazione puntuale. La spiegazione è semplice: quel prototipo è stato presentato da Brovarone che in quel periodo aveva anche disegnato per Peugeot la 504


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 04/07/2021 : 12:05:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da skipper

Molto interessante, anche il preciso sunto di Enrico, precisione elvetica



Grazie Roberto.
E' anche il motivo per il quale ho tardato a presentare il libro: volevo prima leggerlo tutto. Le foto, alcune delle quali io non avevo mai visto, sono davvero tante e di qualità. Le interviste alle persone che la Spider l'hanno vista nascere ed evolvere sono anche molto interessanti. I disegni di Piero Stroppa sono a dir poco estremamente realistici e didattici. Insomma, io mi sono complimentato con l'autore, Julien Lombard, perchè un volume così completo non l'avevo ancora mai letto. Gli ho chiaramente esternato che l'ideale sarebbe di tradurlo. L'editore mi ha anticipato che ci sono dei contatti coi club anglosassoni ed americani per sondare l'interesse ad una traduzione in inglese. Per l'italiano non c'è ancora nulla di concreto ma, che resti tra di noi, le diverse pubblicazioni in italiano che ho, Giorgio Nada Editore in primis, non sono all'altezza, motivo per cui, forse, un giorno ci sarà anche una versione elaborata in collaborazione con un editore italiano. Anzi, se qualcuno ha contatti, che me lo faccia sapere che lo metto in relazione con l'editore.


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4729 Messaggi

Inserito il - 04/07/2021 : 22:35:13  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bravo Enrico !
Ramacciotti è un amico del club, lo abbiamo avuto tra i partecipanti del memorial Angelini di qualche anno fa.... ha realizzato per quella circostanza la bella locandina..

Immagine:

50,05 KB

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it

Modificato da - Duett in data 04/07/2021 22:44:29
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 05/07/2021 : 08:36:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Massimiliano. Il mondo degli appassionati è come una grande famiglia. E se addirittura l'ingegnere Ramacciotti ha scritto e firmato la prefazione del volume, significa comunque che quest'ultimo è degno di nota e non è il solito riassunto di altre pubblicazioni, con quasi sempre le stesse foto che vengono riproposte.

Su un altro topic, dedicato all'allestimento interno, mi ricordo che era questione degli interni dell'osso con l'interno color beige, una combinazione molto rara. Orbene, nel libro oggetto di questo post, che comprende anche decine di foto delle copertine delle riviste dell'epoca, figura pure la copertina della rivista Tempo, del 25 luglio 1967, con la foto di un bell'osso con gli interni (sedili e controporta) beige ...


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

24048 Messaggi

Inserito il - 01/12/2021 : 08:35:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Rispolvero questo topic poiché mi ha contattato l'autore, il giornalista automobilistico Julien Lombard, il quale sta seriamente riflettendo sulla possibilità di tradurre il libro in italiano, dall'originale in francese.

Tramite il sottoscritto, egli vorrebbe mettersi in contatto con il Duetto Club Italia, la cui fama prevalica le frontiere, per sapere se ci sono suoi membri interessati a questa traduzione. Si tratta di un sondaggio rappresentativo per valutare la fattibilità dell'operazione.

Se dunque ci sono interessati nel DCI, ma non solo, se avete altri amici appassionati cui piacerebbe disporre di quest'opera, che non nascondo definire "di riferimento", tradotta in italiano, prego fate passare il messaggio e fatemelo sapere.

Se, grazie agli amici del DCI, si riesce a destare la curiosità di un numero sufficiente di interessati, è possibile che il libro venga tradotto anche in italiano.

Come sapete, io l'ho acquistato e divorato tutto in francese, ma vi garantisco che è davvero la migliore monografia che mi sia capitato di leggere sulle nostre amate Alfa Spider. Vi rinvio ai miei precedenti post, al riassunto dell'opera e alle poche pagine che l'autore mi ha autorizzato a fotografare e a proporre qui, per rendere un'idea del volume.

Resto a disposizione di chiunque ne voglia sapere di più, anche tramite messaggeria privata del forum.

Un caro saluto a tutti

Enrico



Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)
Torna all'inizio della Pagina

giando01
Utente Master



Lombardia

5277 Messaggi

Inserito il - 01/12/2021 : 10:58:34  Mostra Profilo Invia a giando01 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Spiderman

Rispolvero questo topic poiché mi ha contattato l'autore, il giornalista automobilistico Julien Lombard, il quale sta seriamente riflettendo sulla possibilità di tradurre il libro in italiano, dall'originale in francese.

Tramite il sottoscritto, egli vorrebbe mettersi in contatto con il Duetto Club Italia, la cui fama prevalica le frontiere, per sapere se ci sono suoi membri interessati a questa traduzione. Si tratta di un sondaggio rappresentativo per valutare la fattibilità dell'operazione.

Se dunque ci sono interessati nel DCI, ma non solo, se avete altri amici appassionati cui piacerebbe disporre di quest'opera, che non nascondo definire "di riferimento", tradotta in italiano, prego fate passare il messaggio e fatemelo sapere.

Se, grazie agli amici del DCI, si riesce a destare la curiosità di un numero sufficiente di interessati, è possibile che il libro venga tradotto anche in italiano.

Come sapete, io l'ho acquistato e divorato tutto in francese, ma vi garantisco che è davvero la migliore monografia che mi sia capitato di leggere sulle nostre amate Alfa Spider. Vi rinvio ai miei precedenti post, al riassunto dell'opera e alle poche pagine che l'autore mi ha autorizzato a fotografare e a proporre qui, per rendere un'idea del volume.

Resto a disposizione di chiunque ne voglia sapere di più, anche tramite messaggeria privata del forum.

Un caro saluto a tutti

Enrico




In Italiano o in Inglese lo prenderei sicuramente

Socio D.C.I. 958
Spider 1,6 IV serie 1992
Giulietta 1,3 116.44 1979
Spider 916 2,0 T.S. 1996
Stelvio 2.0 TBI.
Honda CX500 1978
Honda CB350F 1974
Honda VFR750F 1988
Torna all'inizio della Pagina

fulvio.fregonese
Utente Medio


Veneto

239 Messaggi

Inserito il - 01/12/2021 : 12:49:54  Mostra Profilo Invia a fulvio.fregonese un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Spiderman

Rispolvero questo topic poiché mi ha contattato l'autore, il giornalista automobilistico Julien Lombard, il quale sta seriamente riflettendo sulla possibilità di tradurre il libro in italiano, dall'originale in francese.

Tramite il sottoscritto, egli vorrebbe mettersi in contatto con il Duetto Club Italia, la cui fama prevalica le frontiere, per sapere se ci sono suoi membri interessati a questa traduzione. Si tratta di un sondaggio rappresentativo per valutare la fattibilità dell'operazione.

Se dunque ci sono interessati nel DCI, ma non solo, se avete altri amici appassionati cui piacerebbe disporre di quest'opera, che non nascondo definire "di riferimento", tradotta in italiano, prego fate passare il messaggio e fatemelo sapere.

Se, grazie agli amici del DCI, si riesce a destare la curiosità di un numero sufficiente di interessati, è possibile che il libro venga tradotto anche in italiano.

Come sapete, io l'ho acquistato e divorato tutto in francese, ma vi garantisco che è davvero la migliore monografia che mi sia capitato di leggere sulle nostre amate Alfa Spider. Vi rinvio ai miei precedenti post, al riassunto dell'opera e alle poche pagine che l'autore mi ha autorizzato a fotografare e a proporre qui, per rendere un'idea del volume.

Resto a disposizione di chiunque ne voglia sapere di più, anche tramite messaggeria privata del forum.

Un caro saluto a tutti

Enrico





mi aggrego moolto volentieri per la versione (possibilmente) italiana
Torna all'inizio della Pagina

skipper
Utente Master


Sicilia

3850 Messaggi

Inserito il - 01/12/2021 : 13:12:49  Mostra Profilo Invia a skipper un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
mi aggrego anch'io ( in italiano )

roberto socio DCI 776

Duettista dell'anno 2016
Torna all'inizio della Pagina

lorenzotto
Utente Senior


Marche

1519 Messaggi

Inserito il - 06/12/2021 : 17:16:59  Mostra Profilo Invia a lorenzotto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao,ho ordinato e pagato il libro.Di solito in quanto tempo arriva il libro?

Mauro Socio DCI n°215
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,23 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000