Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 DUETTO CLUB
 ::=> CHIACCHIERE
 Targhe originali
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

trevi27
Utente Master



Lazio

3276 Messaggi

Inserito il - 01/09/2021 : 13:25:53  Mostra Profilo Invia a trevi27 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un saluto a tutti, è un pò che non mi faccio vedere, qualcuno ha notizie aggiornate?

dal sito dell'ASI

https://www.asifed.it/targhe-originali-per-i-veicoli-storici-traguardo-raggiunto/

IL SENATO APPROVA LA LEGGE DI BILANCIO CHE CONTIENE L’EMENDAMENTO SUL LORO RECUPERO ED UTILIZZO, L’ULTIMO PASSO SARÀ IL DECRETO ATTUATIVO DA PARTE DEL MINISTERO DEI TRASPORTI

Dopo l’approvazione alla Camera del 20 dicembre scorso, anche il Senato ha dato parere favorevole alla Legge di Bilancio 2021 nella quale è inserito l’emendamento 126.26 che permette il recupero delle targhe originali per i veicoli storici, sia in caso di reimmatricolazione, sia per quelli già reimmatricolati o ritargati negli anni passati. Il prossimo, definitivo passaggio per concretizzare questa iniziativa sarà il Decreto Attuativo che il Ministero dei Trasporti dovrebbe emanare entro 60 giorni.

La possibilità di utilizzare le targhe originali era un obiettivo da tempo perseguito dall’Automotoclub Storico Italiano, ora definito dal nuovo comma 5-bis inserito all’art. 93 del Codice della Strada dalla Commissione Trasporti della Lega, composta dai deputati Tombolato, Capitanio, Donina, Furgiuele, Maccanti, Rixi, Giacometti, Morelli, Zanella, Zordan, Garavaglia, Comaroli, Patassini e dai senatori Corti e Saponara, con il contributo dell’onorevole Guido Guidesi capo Dipartimento Attività Produttive dello stesso partito.

Anche in questo frangente, l’ASI e gli altri enti certificatori indicati nell’articolo 60 del Codice della Strada sono stati il punto di riferimento serio e competente per il legislatore: il percorso di sensibilizzazione da tempo intrapreso dalle suddette associazioni ha come obiettivo la formulazione di normative nazionali che tutelino sempre di più e sempre meglio il settore del motorismo storico.“Questo progetto – ha evidenziato Alberto Scuro, presidente ASI– ha visto la nostra Federazione impegnata in maniera diretta e concreta: permette di recuperare l’originalità più completa di un veicolo storico, oggetto della nostra passione e dei nostri accurati restauri. Inseguire l’originalità fa parte della nostra mission e la targa di nascita è parte integrante del veicolo stesso: per questo ringraziamo la sensibilità dimostrata dalla politica che ha capito il valore culturale dell’iniziativa. L’emendamento passato oggi in Legge di Bilancio completa la serie di importanti norme conquistate dal motorismo storico nel 2020, come quella sulla conservazione dei documenti originali con l’entrata in vigore del Documento Unico di Circolazione e la nuova legge regionale del Piemonte sulla valorizzazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico”.

Questo il testo completo dell’emendamento 126.26 inserito nella Legge di Bilancio 2021

“L’immatricolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico è ammessa su presentazione di un titolo di proprietà#768; e di un certificato attestante le caratteristiche tecniche rilasciato dalla casa costruttrice o da uno degli enti o associazioni abilitati indicati dall’articolo 60. In caso di nuova immatricolazione di veicoli che...........

Immagine:

27,69 KB

2000 Spider Veloce 1972

Scrocchia
Utente Attivo



Calabria

594 Messaggi

Inserito il - 05/09/2021 : 18:38:29  Mostra Profilo Invia a Scrocchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Purtroppo la mia di prima immatricolazione è tedesca (1983) e italiana solo nel 1999, quindi mi devo tenere le targhe Europee...

Ma chissà che costi ci saranno da sostenere per le pratiche per tornare alle targhe originarie. Di sicuro una cosa bellissima

Andrea

Socio D.C.I. n. 969



Scilla (RC) al tramonto
Torna all'inizio della Pagina

santana
Utente Master



Lazio

5533 Messaggi

Inserito il - 05/09/2021 : 21:09:13  Mostra Profilo Invia a santana un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Scrocchia

Purtroppo la mia di prima immatricolazione è tedesca (1983) e italiana solo nel 1999, quindi mi devo tenere le targhe Europee...

Ma chissà che costi ci saranno da sostenere per le pratiche per tornare alle targhe originarie. Di sicuro una cosa bellissima



ho sentito 500€ per le moto e 1000€ per le auto, anche se il governo vorrebbe dei pezzi calmierati, ma chissà ..




Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4119 Messaggi

Inserito il - 05/09/2021 : 22:17:55  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Scrocchia

Purtroppo la mia di prima immatricolazione è tedesca (1983) e italiana solo nel 1999, quindi mi devo tenere le targhe Europee...




No, non è cosi, c'è l'opportunità di richiedere una targa coeva alla prima immatricolazione attingendo alle numerazioni delle vecchie targhe radiate demolite ecc

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it
Torna all'inizio della Pagina

Scrocchia
Utente Attivo



Calabria

594 Messaggi

Inserito il - 06/09/2021 : 14:15:07  Mostra Profilo Invia a Scrocchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Duett

Citazione:
Messaggio inserito da Scrocchia

Purtroppo la mia di prima immatricolazione è tedesca (1983) e italiana solo nel 1999, quindi mi devo tenere le targhe Europee...




No, non è cosi, c'è l'opportunità di richiedere una targa coeva alla prima immatricolazione attingendo alle numerazioni delle vecchie targhe radiate demolite ecc



Cioè: la mia targa europea con struttura e caratteri anni 80 (nel mio caso) ma con la numerazione attuale?
Quello che già si fa ma rischiando?

Andrea

Socio D.C.I. n. 969



Scilla (RC) al tramonto
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10453 Messaggi

Inserito il - 06/09/2021 : 14:35:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
No, Scrocchia: si può recuperare o il numero di targa di prima immatricolazione oppure un altro numero di targa di quell'epoca, purché relativo ad un altro veicolo che sia stato radiato o demolito.
Quindi potrai avere una targa del formato in essere all'epoca di costruzione del tuo Duetto con numero qualunque di quell'anno, purché sia una targa di veicolo demolito e radiato.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 06/09/2021 14:36:42
Torna all'inizio della Pagina

Fastdoc
Utente Senior



Lazio

1585 Messaggi

Inserito il - 06/09/2021 : 15:02:02  Mostra Profilo Invia a Fastdoc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nell'ambito delle targhe disponibili si potrà scegliere la provincia ?

Socio DCI n.827
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4119 Messaggi

Inserito il - 06/09/2021 : 16:45:31  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Fastdoc

Nell'ambito delle targhe disponibili si potrà scegliere la provincia ?



In buona sostanza viene rieditata la targa richiesta purché disponibile.
Comunque ora è ancora tutto fermo, pare che il decreto attuativo, discusso il 21 luglio, venga emanato entro settembre... staremo a vedere

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it

Modificato da - Duett in data 06/09/2021 17:05:42
Torna all'inizio della Pagina

Scrocchia
Utente Attivo



Calabria

594 Messaggi

Inserito il - 08/09/2021 : 14:19:13  Mostra Profilo Invia a Scrocchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da stefanosir

No, Scrocchia: si può recuperare o il numero di targa di prima immatricolazione oppure un altro numero di targa di quell'epoca, purché relativo ad un altro veicolo che sia stato radiato o demolito.
Quindi potrai avere una targa del formato in essere all'epoca di costruzione del tuo Duetto con numero qualunque di quell'anno, purché sia una targa di veicolo demolito e radiato.



Se è così sarebbe fantastico... il mio Duetto è 1983, riprodurrei la targa della Ranualt 9 del 1984 di mio padre demolita nel 1999
Era nera lunga RC302*** Vedremo cosa decideranno e soprattutto quanto ci costerebbe

Andrea

Socio D.C.I. n. 969



Scilla (RC) al tramonto
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10453 Messaggi

Inserito il - 15/10/2021 : 07:36:59  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo il testo completo dell’emendamento 126.26 inserito nella Legge di Bilancio 2021:
“L’immatricolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico è ammessa su presentazione di un titolo di proprietà#768; e di un certificato attestante le caratteristiche tecniche rilasciato dalla casa costruttrice o da uno degli enti o associazioni abilitati indicati dall’articolo 60. In caso di nuova immatricolazione di veicoli che sono già stati precedentemente iscritti al P.R.A. e cancellati d’ufficio o su richiesta di un precedente proprietario, ad esclusione dei veicoli che risultano demoliti ai sensi della normativa vigente in materia di contributi statali alla rottamazione, è ammessa la facoltà del richiedente di ottenere targhe e libretto di circolazione della prima iscrizione al P.R.A., ovvero di ottenere una targa del periodo storico di costruzione o circolazione del veicolo, in entrambi i casi conformi alla grafica originale, purché la sigla alfa-numerica prescelta non sia già presente nel sistema meccanografico del CED della Motorizzazione civile, e riferita ad altro veicolo ancora circolante, indipendentemente dalla difformità di grafica e di formato di tali documenti da quelli attuali rispondenti allo standard europeo. Tale possibilità è concessa anche retroattivamente per tutti quei veicoli che sono stati negli anni reimmatricolati o ritargati purché in regola con il pagamento degli oneri dovuti. Il rilascio della targa e del libretto di circolazione della prima iscrizione al P.R.A., nonché il rilascio di una targa del periodo storico di costruzione o circolazione del veicolo sono soggetti al pagamento di un contributo, secondo ammontare, criteri e modalità definiti con apposito decreto dirigenziale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. I proventi derivanti dal contribuito di cui al periodo precedente concorrono al raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica”.

Ad oggi, il Regolamento attuativo (il decreto dirigenziale citato) non è stato ancora emanato …. La lentezza della burocrazia di questo Paese è veramente esasperante.
Poi ci si meraviglia del perché non siano attrattivi nei confronti delle aziende degli altri paesi!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 18/10/2021 11:49:33
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1066 Messaggi

Inserito il - 15/10/2021 : 17:53:57  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non viene emanato perché qualcuno che sta non all'ASI ma alla concorrenza (avete capito benissimo chi è), semplicemente NON vuole. Non vuole che il business delle targhe storiche gli sfugga di mano.. Ho fonti fidate che non posso citare, ma credetemi (liberi o meno di farlo eh..)

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina

Spiderman
Duettista Medio



Estero

22615 Messaggi

Inserito il - 15/10/2021 : 18:33:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Spiderman Invia a Spiderman un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che casini che vi fate in Italia per delle targhe. Per fortuna che in Svizzera la targa appartiene al proprietario. Durante la vita puoi cambiare 10, 20, 100 auto, avrai sempre la stessa targa.
Inoltre, con la medesima targa ci puoi far viaggiare fino a sei auto storiche (targhe trasferibili), con ovvi risparmi su imposta di circolazione ed assicurazione.
Ma ovviamente in Italia c'è qualcuno che sul buisness delle targhe ci campa e ci si ingrassa ... e a quanto vedo non è solo lo Stato e le assicurazioni.


Socio Registre Suisse Alfa Romeo (RSAR)
Loud pipes save lifes (OO=v=OO)
I have a drink (Martin Luther King)

Modificato da - Spiderman in data 15/10/2021 18:34:40
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4119 Messaggi

Inserito il - 15/10/2021 : 21:20:59  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da nigel68

Non viene emanato perché qualcuno che sta non all'ASI ma alla concorrenza (avete capito benissimo chi è), semplicemente NON vuole. Non vuole che il business delle targhe storiche gli sfugga di mano.. Ho fonti fidate che non posso citare, ma credetemi (liberi o meno di farlo eh..)



Perche l'asi che attore è nella vicenda ?

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1066 Messaggi

Inserito il - 18/10/2021 : 11:07:10  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Semplice, rilascia (insieme al RIAR e agli altri enti accreditati) il " certificato attestante le caratteristiche tecniche rilasciato dalla casa costruttrice o da uno degli enti o associazioni abilitati indicati dall’articolo 60"... enti tra cui guarda caso non c'è ACI Storico...

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina

faber
Duettista junior



Lazio

10801 Messaggi

Inserito il - 18/10/2021 : 11:17:10  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di faber Invia a faber un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da stefanosir

No, Scrocchia: si può recuperare o il numero di targa di prima immatricolazione oppure un altro numero di targa di quell'epoca, purché relativo ad un altro veicolo che sia stato radiato o demolito.
Quindi potrai avere una targa del formato in essere all'epoca di costruzione del tuo Duetto con numero qualunque di quell'anno, purché sia una targa di veicolo demolito e radiato.



Questa cosa mi interessa enormemente, perché la mia Monty fu venduta in belgio. Quello che non ho capito è: chi si prende la briga di trovare un numero disponibile ? Te lo fornisce il funzionario quando vai a presentare la domanda?
A parte che immagino che si sarà una tale calca che tutti i numeri disponibili se li accaparreranno quelli con gli "agganci" migliori



Socio n. 561
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10453 Messaggi

Inserito il - 18/10/2021 : 11:38:54  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Eh … ci sono sempre un sacco di interessi, su qualsiasi cosa, purtroppo.
Ed è anche la riprova che in Italia, cambiare è sempre iper-complicato, e la "macchina pubblica" incontra sempre mille diffficoltà, quando non è lei stessa - spesso - il problema.

Per quanto riguarda la Svizzera, il sistema che è lì in essere è molto particolare, ma occorre anche considerare che è applicato ad un Paese di piccole dimensioni, con un tasso di illegalità basso, etc. Non è comunque il sistema adottato dalla stra-grande maggioranza dei paesi europei e mondiali.

Per quanto riguarda le numerazioni disponibili, Faber, tutto dipenderà da questo benedetto provvedimento attuativo: certo che, se vuoi la targa Roma A00001 penso che sarà molto difficile ottenerla, ma le numerazioni che si renderebbero disponibili sarebbero veramente numerosissime e la "caccia" a quelle particolari davvero trovo che non abbia molto senso (un po' come per i numeri di cellulare … ).
E poi, le Alfa Romeo per antonomasia, son targate Milano!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 18/10/2021 11:50:56
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,16 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000